I quaderni

2071I quaderni

O tu che passi per questa via. Cappelle devozionali dell’Ossola

Volume I Da Mergozzo a Montecrestese

2009 - N. 18
AA. VV.
€ 80 (€ 70 per Amici del Museo del Paesaggio)
2071I quaderni
Ricerca di Giulio Tonelli con la collaborazione di Giancarlo Martini e Gianni Pizzigoni. Le schede riguardano 599 cappelle di 15 comuni del territorio ossolano da Mergozzo a Montecrestese e sono accompagnate da schede concernenti l’iconografia delle Madonne e dei santi a cura di Massimiliano Cremona e Maria Grazia Ottolini. Volume in brossura cm. 28 x 24, 640 pagine, fotografie a colori e 49 carte topografiche.
2138I quaderni

Achille Tominetti

1991 - N. 10
AA.VV
€ 21 (€ 17 per Amici del Museo del Paesaggio)
2138I quaderni

Catalogo della mostra. Volume in brossura, formato cm 22x24, 178 pagine, 52 riproduzioni a colori, 75 immagini in bianco e nero. Autori dei testi: M. Bertolo, G. Ginex, P. Nicholls, G. Pizzigoni, S. Rebora, A. Scotti.

“Pittore-contadino che Antonio Massara, fondatore del Museo del Paesaggio, ha amato e ritenuto, per autenticità e semplicità agreste, “generato spontaneamente” dal lago e dalle montagne del Verbano, Achille Tominetti lega la sua esistenza a Miazzina dedicandosi ad una pittura che, tra naturalismo lombardo e accenni di divisionismo, ne propone con costanza i paesaggi circostanti e il lavoro degli abitanti.”
2153I quaderni

Affreschi medioevali San Remigio di Pallanza

1986 - N. 5
Maria Pia Zocchi
€ 10.5 (€ 7 per Amici del Museo del Paesaggio)
2153I quaderni

Volume in brossura, formato cm 22x24, 88 pagine, 47 immagini in bianco e nero.

“La chiesa romanica di San Remigio a Pallanza, collocata in posizione panoramica sul colle della Castagnola, conserva al suo interno importanti affreschi di epoca medioevale (XI e XIII secolo) che lo studio di Zocchi – che indaga anche l’architettura e il contesto storico – analizza e contestualizza a livello nazionale.”
2135I quaderni

Carlo Cressini paesista d’alta montagna

1992 - N. 11
Sergio Rebora
€ 19 (€ 15 per Amici del Museo del Paesaggio)
2135I quaderni

Catalogo della mostra. Volume in brossura, formato cm 22x24, 144 pagine, 40 riproduzioni a colori, 40 immagini in bianco e nero.

“Il triplice silenzio e l’artista Carlo Cressini. Il silenzio che tutta riempie di sé l’alta montagna (fu ritenuto uno dei migliori interpreti della montagna). Il silenzio che sottolinea sempre l’operare del Cressini lontano dal clamore dei dibattiti e delle affermazioni. Il silenzio che cala sulla sua arte ancor prima della sua scomparsa.”
2132I quaderni

Decoro romanico ornamentazione scultorea negli edifici ecclesiastici del Verbano Cusio Ossola sec. X-XIII

1993 - N. 13
Rosemma Cusa
€ 20 (€ 16 per Amici del Museo del Paesaggio)
2132I quaderni
Rosemma Cusa va alla ricerca delle testimonianze dell’Arte Romanica nel Verbano Cusio Ossola, attraverso lo studio dell’ornamentazione scultoree che nelle chiese romaniche locali, è contenuta nei portali, nei capitelli e nelle mensoline degli archetti pensili. Lo studio rappresenta una sicura premessa ad una catalogazione di materiali molto spesso frammentari e scompagnati.
2129I quaderni

Gian Maria Rastellini 1869-1927

1996 - N. 16
Sergio Rebora,
€ 20 (€ 18 per Amici del Museo del Paesaggio)
2129I quaderni
Catalogo della mostra. Volume in brossura, formato cm 22x24, 94 pagine, 32 riproduzioni a colori, 10 immagini in bianco e nero. “La mostra e il catalogo permettono di riscoprire Gian Maria Rastellini, pittore vigezzino che è allievo di Enrico Cavalli presso la Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore. Il suo naturalismo, talora di intonazione velatamente simbolista, emerge dalle opere proposte: ritratti di familiari o su commissione, nature morte, paesaggi vigezzini e marine.”
2150I quaderni

Il colore nell’ambiente costruito

1986 - N. 6
Fabrizio Bianchetti
€ 10.5 (€ 7 per Amici del Museo del Paesaggio)
2150I quaderni

Volume in brossura, formato cm 22x24, 80 pagine, 52 immagini a colori, 14 immagini in bianco e nero.

“Molto spesso nel recupero dei centri storici si interviene salvaguardando le volumetrie generali, trascurando invece il colore e l’insieme cromatico dell’ambiente. Questo libro, che propone al pubblico il Piano di coordinamento cromatico della città di Omegna, redatto dall’autore, individua precise metodologie per un approccio culturale e un intervento operativo.”
2126I quaderni

Il territorio segnato. Incisioni rupestri nel Verbano

1998 - N. 15
Antonio Biganzoli,
€ 45 (€ 40 per Amici del Museo del Paesaggio)
2126I quaderni
Volume in brossura, formato cm 24x28, 220 pagine, 266 fotografie a colori, 65 siti censiti, 14 carte geografiche, 75 tra disegni, rilievi e illustrazioni. “I massi cuppellati ed incisi accompagnano l’antropizzazione, iniziata nel neolitico, e “segnano” gli insediamenti perduti o ancora esistenti delle aree montuose del Verbano. Per mezzo dello studio di Biganzoli le coppelle diventano a pieno titolo “documenti della storia” da utilizzare per la difficile ed impegnativa ricostruzione del rapporto tenuto nel passato dall’uomo con il territorio.”
2144I quaderni

Leonardo Dudreville a Ghiffa

1988 - N. 9
Paolo Thea
€ 10.5 (€ 7 per Amici del Museo del Paesaggio)
2144I quaderni

Catalogo della mostra. Volume in brossura, formato cm 22x24, 88 pagine, 23 immagini a colori, 36 immagini in bianco e nero. Contiene scritti di: S. Carlevaro, L. Dudreville, P. Dudreville, C. L. Ragghianti, P. Thea.

“Leonardo Dudreville, circa vent’anni dopo il passaggio dall’“astrazione” al “realismo” – secondo le sue definizioni – si ritira nel 1942 a Ghiffa, dove si dedica ai paesaggi, ai ritratti, alle nature morte, accordando la sua preferenza alla raffigurazione di fiori e cacciagione. Il catalogo riporta una selezione di dipinti realizzati tra il1942 e il 1968.”
2147I quaderni

Sassu. Il paesaggio

1987 - N. 8
Giorgio Mascherpa
€ 13 (€ 9 per Amici del Museo del Paesaggio)
2147I quaderni

Catalogo della mostra. Volume in brossura, formato cm 22x24, 112 pagine, 105 riproduzioni a colori.

“Nei dipinti di paesaggio presentati, e quasi totalmente inediti, il colore esprime pienamente il rapporto della personalità del grande artista italiano Aligi Sassu con una natura da contemplare (dalla contemplazione ha origine il mito; i miti del mare, del sole, delle isole, delle foreste), ovvero intesa come luogo di proiezione dell’attività spirituale dell’individuo.”

2156I quaderni

Siro Penagini

1985 - N. 4
Mario De Micheli
€ 10 (€ 7 per Amici del Museo del Paesaggio)
2156I quaderni

Catalogo della mostra. Volume in brossura, formato cm 22x24, 96 pagine, 82 immagini in bianco e nero, 13 immagini a colori.

“Pittore che si può definire nordico, piuttosto che lombardo, Siro Penagini (Milano 1885 – Solcio di Lesa 1952) elabora una pittura tersa, incisa, diamantina. Le sue opere – figure umane, paesaggi, nature morte – non si lasciano catturare dagli sguardi frettolosi, ma svelano l’incanto del loro cristallino e misurato linguaggio solo a chi sappia instaurare con esse un dialogo contemplativo.”
2120I quaderni

Valle Strona arcaica Territorio, storia e preistoria nelle incisioni rupestri

2005 - N. 17
Antonio Biganzoli
€ 35 (€ 30 per Amici del Museo del Paesaggio)
2120I quaderni

Da una ricerca di: Rosè De Giuli, Giuseppe Femia, Severino Piana, Luciano Puricelli, Venerino Quaretta. Volume in brossura, formato cm 24x28, 176 pagine, 244 fotografie a colori, 49 siti censiti, 7 carte topografiche, 34 rilievi delle incisioni.

“Un viaggio lungo tutta la valle, da Gravellona Toce ai pascoli alti tra Capezzone e Montagna Ronda, alla scoperta dei più antichi segni lasciati sulle rocce da pastori e contadini di montagna. Il legame culturale tra preistoria, medioevo e modernità racchiuso nelle misteriose simbologie incise.”
2688I quaderni

Paesaggi futuri

progetto e territorio nel VCO

2017
Michael Jakob
€ 10.00
2688I quaderni
Volume brossura cm. 18,5×24 pag. 96
La pubblicazione raccoglie gli abstract dei contributi dei relatori al workshop “Paesaggi futuri – per un politica del progetto territoriale nel Verbano Cusio Ossola e oltre”, con le loro riflessioni sul concetto di progettazione del paesaggio. Coordinato dal Prof. Michael Jakob, il workshop si è realizzato con due giornate di confronto tra docenti universitari di Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Università di Milano, Università di Trento, Università di Cagliari, Accademia di Architettura di Mendrisio e i principali attori istituzionali del territorio.